La Pelle dell'Uomo - In diretta da Pitti Immagine con Radio 24


Riascolta qui la versione integrale dell'Intervista a Cuore e Denari - Radio24


La pelle ha la stessa struttura di base e la stessa composizione nell'uomo e nella donna, ma mostra delle differenze fisiologiche, dovute fondamentalmente al diverso assetto ormonale.

In particolare, fra gli androgeni, l'ormone più importante è il testosterone, responsabile di molte diversità delle caratteristiche fisiologiche nei due sessi. Nello specifico la pelle dell’uomo ha uno spessore mediamente più elevato di circa il 20% rispetto a quello della donna è inoltre più densa e ricca di fibre collagene.

Quindi fondamentalmente la pelle dell'uomo e'più resistente e meno sensibile rispetto alla pelle della donna. Tuttavia si può dire che lo spessore della pelle dell’uomo si riduce progressivamente con il passare dell’età mentre quello della donna resta più stabile nel tempo.

Inoltre la pelle dell’uomo a causa dell’assetto ormonale maschile produce maggiori quantità di sebo, quindi fondamentalmente e’ piu’ grassa e con follicoli pilosebacei (che rappresentano gli sbocchi delle ghiandole, i cosi' detti pori) piu’ dilatati.

Per queste ragioni l’uomo rispetto alla donna e’ piu’ frequentemente colpito dalla dermatite seborroica cioe’ dalla forfora e la rosacea (chiamata anche coupe rose).

Inoltre sempre a causa degli ormoni maschili l’uomo e’ colpito dalla calvizia (alopecia androgenetica) molto piu’ di frequente delle donne. Potrei dire che, al di la della patologia, forse i problemi di perdita dei capelli rappresentano il motivo piu’ comune per cui gli uomini si presentano nello studio del dermatologo. La calvizia infatti interessa fino all’80% degli uomini.