Allergia a punture di insetti

Ape, Vespe e calabroni e punture di formica sono le punture di insetti che più spesso scatenano reazioni allergiche.
Tuttavia, molte persone non sono allergiche alle punture di insetti ma possono avere comunque reazioni abbastanza significative da far pensare ad una reazione allergica. Conoscendo la differenza, è possibile prevenire preoccupazione e visite dal medico inutili.

La gravità di una reazione puntura insetto varia da persona a persona. Ci sono tre tipi di reazioni - normali, localizzate, e allergiche.

1)Una reazione normale si tradurrà in dolore, gonfiore e arrossamento intorno al sito della puntura. Questa e' la reazione sperimentata normalmente dopo una puntura di insetto. In questi casi di solito non e' necessario alcun trattamento e la reazione scompare da sola nel giro di poche ore. Nei casi piu' gravi, dove le punture sono molte o il soggetto e' particolarmente sensibile conviene applicare sulla zona interessata un velo di cream cortisonica per ridurre l'infiammazione. Bisogna inoltre evitare di grattarsi troppo per non incorre nella formazione di dermatofibromi (vedi post specifico).

2)Una grande reazione locale si tradurrà in gonfiore che si estende oltre il sito della puntura. Per esempio, una persona e' stata punta sulla caviglia può avere gonfiore dell'intero arto inferire. Questi casi sono meno comuni e generalmente causati da punture di insetti piu' grandi come le vespe. Se il dolore e' forte puo' essere necessario consultare un dermatologo che puo' consigliare di assumere una compressa di cortisone per via sistemica ed eventualmente antistaminici.

3)La più grave reazione ad un puntura di insetto è la reazione allergica. Questa condizione richiede cure mediche immediate e la chiamata del 118. La reazione allergica ad una puntura di insetto determina difficoltà di respirazione, prurito oltre le aree della puntura, gonfiore del viso, della gola, o delle labbra. Puo' inoltre essere presente respiro affannoso o difficoltà a deglutire
irrequietezza e ansia polso rapido, vertigini o un brusco calo della pressione sanguigna
Anche se reazioni allergiche gravi non sono così comuni, possono portare a shock, arresto cardiaco, e perdita di coscienza in 10 minuti o meno. Questo tipo di reazione può verificarsi entro alcuni minuti dopo una puntura e può essere fatale.