Malattia di Grover: "bollicine rosse sul torace"

La Malattia di Grover è una malattia cutanea rara, transitoria che consiste nella presenza di piccole lesioni rosse sollevate, spesso sulla pelle del petto e schiena. Diagnosi di questo disturbo diventa evidente in esame microscopico quando si osserva la perdita del "cemento" che tiene insieme le cellule della pelle. La malattia di Grover è piu' frequente soprattutto nei maschi di età superiore a quaranta o cinquanta anni.

I sintomi della malattia di Grover sono rappresentati dala presenza di piccole, solide e sollevato protuberanze sulla pelle dovute alla separazione del tessuto connettivo negli strati esterni della pelle (acantolisi); e prurito (prurito). Per alcuni pazienti il prurito può essere grave. I pazienti con questo disturbo hanno spesso bolle contenenti liquido acquoso con follicoli piliferi entro l'area interessata. Le eruzioni cutanee si presentano raggruppate con bordo rosso attorno.


Le eruzioni nella malattia di Grover si trovano di solito sulla schiena, petto e volte sui lati delle estremità (braccia e gambe) e possono durare da poche settimane a molti mesi. La malattia di solito e' generalmente auto-limitante.

La causa esatta della malattia di Grover non è nota . Essa può essere correlato alla fragilità della vecchia pelle danneggiata dal sole . Alcuni dermatologi ritengono che questo disturbo della pelle può essere correlato al calore e sudorazione .

La Malattia di Grover può essere difficile da trattare in alcuni pazienti. Gli steroidi topici e gli antistaminici possono dare un sollievo temporaneo dal prurito che si verifica con la malattia di Grover. L'uso sistemico di tetraciclina puo' trovare indicazione in casi selezionati come l'uso di retinoidi orali (acetretin o isotretinoina) è stato segnalato, ma questi farmaci deve essere usato con estrema cura.